Blue Flower

PORDENONE, 4 MAG - Il giudice del lavoro del Tribunale di Pordenone Angelo Riccio Cobucci ha dichiarato nullo il licenziamento a carico di Augustin Breda, gia' sindacalista della Fiom in servizio nello stabilimento Electrolux di Susegana (Treviso).

Nella sentenza si spiega che "l'atto dell'azienda e' ritorsivo e si dispone la condanna a reintegrare il ricorrente nel posto di lavoro nonche' a corrispondergli, a titolo di risarcimento danni, tutte le mensilita' maturate e maturande dalla data del provvedimento espulsivo sino all'esecuzione del disposto giudiziale". Electrolux dovra' anche rifondere le spese di lite pari a 8.500 euro. Augustin Breda era accusato di aver abusato di permessi retribuiti secondo la legge 104 del 1992 che consente l'assistenza a congiunti infermi, in questo caso una zia paterna.

La multinazionale svedese aveva tratto le proprie conclusioni dopo aver fatto pedinare il dipendente da un'agenzia investigativa. Il leader sindacale e la stessa Fiom si erano appellati alla magistratura, sospettando che il provvedimento fosse motivato da un intento ritorsivo per il suo impegno a tutela della salute dei dipendenti.

 

 

TGR - Veneto - 7 MAGGIO 2018