Blue Flower

RADIO UNO - GR 1

Caporalato. La situazione in Campania. Intervista a Tammaro della Corte (Cgil)

 

 

 

Pubblichiamo

le "Osservazioni Tecniche sulla Valutazione del Rischio d'Incidente Aereo per l'Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze  – Masterplan 2014-2029 "

 a cura di Riccardo Benedetti - Ricercatore e membro RSU del Consorzio LaMMA

Considerazioni Conclusive


In conclusione i risultati dello studio di valutazione del rischio condotto dal gruppo di lavoro guidato dal Prof. Dott. Ing. Iunio Iervolino, così come riportati nell’elaborato, non appaiono rispondere alle prescrizioni della CTV ministeriale, che richiedevano il calcolo del rischio di morte per incidente nell’area circostante la pista di progetto. Ciò che è stato presentato sono solo i valori di probabilità d’incidente aereo potenzialmente mortale anche per i non occupanti il velivolo. Tali valori, essendo totalmente avulsi dal contesto ambientale e dalle preesistenze (aule universitarie, autostrade, aree di servizio e insediamenti commerciali e abitativi vari), non consentono, da soli, la quantificazione della probabilità di rischio di morte cui si troverebbe esposta la popolazione effettivamente residente e frequentante le adiacenze aeroportuali. Popolazione, questa, non certo assimilabile a un singolo ipotetico individuo collocato in un determinato punto. Per quanto i commenti riportati nell’elaborato inducano a ritenere il contrario, nessun confronto può pertanto essere fatto con il limite di 10 -4 morti/anno indicato dalla CTV ministeriale quale massimo rischio tollerabile.
A livello più generale si possono trarre conclusioni sull’effettiva efficacia e valore che prescrizioni e studi di questo tipo possono avere.

Registrazione audio dell'intervento di Ali Rashid - scrittore/giornalista, Ex - diplomatico Palestinese in Italia -
durante il Coordinamento Nazionale "Democrazia e Lavoro" - Cgil  del 28 maggio 2018 a Roma.

  

Registrazione audio del Coordinamento Nazionale "Democrazia e Lavoro" - Cgil

 Ordine del Giorno: XVIII Congresso Cgil

Relazione Nicola Nicolosi - coordinatore nazionale: ;

PORDENONE, 4 MAG - Il giudice del lavoro del Tribunale di Pordenone Angelo Riccio Cobucci ha dichiarato nullo il licenziamento a carico di Augustin Breda, gia' sindacalista della Fiom in servizio nello stabilimento Electrolux di Susegana (Treviso).

Nella sentenza si spiega che "l'atto dell'azienda e' ritorsivo e si dispone la condanna a reintegrare il ricorrente nel posto di lavoro nonche' a corrispondergli, a titolo di risarcimento danni, tutte le mensilita' maturate e maturande dalla data del provvedimento espulsivo sino all'esecuzione del disposto giudiziale". Electrolux dovra' anche rifondere le spese di lite pari a 8.500 euro. Augustin Breda era accusato di aver abusato di permessi retribuiti secondo la legge 104 del 1992 che consente l'assistenza a congiunti infermi, in questo caso una zia paterna.